Beatles Day 2009


DOMENICA 7 GIUGNO A BRESCIA
QUADRIPORTICO - PIAZZA VITTORIA

 

BEATLES DAY 2008

THE BEATLES' DAY   2007
1967-2007 - SGT. PEPPER'S LONELY HEARTS CLUB BAND

40th Aniversary Celebration
A BRESCIA - DOMENICA 3 GIUGNO DALLE 10.00 ALLE 24.00
NAVE DI HARLOCK
PARCO DUCOS 2 - Presso la "CASCINA BREDINA"
VIA CASOTTE - (DA SAN POLO)

 

 

THE BEATLES’ DAY 2006


50 bands & special guest:
LAWRENCE "MACCArtney" GILMORE
Con la sua fantastica GET BACK BAND da Glasgow - Scozia
in concerto con il meglio di Paul McCartney & Wings e...dei Beatles

 

 

THE BEATLES’ DAY 2005
GRANDE SUCCESSO!!!!

Il 16° raduno di: Musicisti Collezionisti – Fans - Ospiti

THE BEATLES’ DAYS  2005

RADUNI A BRESCIA - MILANO - GENOVA - ROMA - BITTI - BELLINZONA 
Presentazione del disco "A Day In the Life at Abbey Road" un tributo ai Beatles di 25 bands italiane, prodotto da B.D.I.A. per celebrare i 40 anni dei loro concerti in italia.









BEATLES DAY 2004


Il fantastico Beatles Day per celebrare il favoloso quartetto di Liverpool si svolgerà a Brescia domenica 6 giugno, per tutta la giornata e fino a tarda sera, presso la Fiera di Brescia (Polo Fieristico Brixia Expo) situata a 200 metri dall’uscita di Brescia Ovest; Autostrada A4 Milano- Venezia. Usciti dal casello seguire le indicazioni FIERA. E’ un enorme edificio. Lo vedete sulla vostra destra. L’ingresso è libero. All'evento organizzato da Beatlesiani d'Italia Associati, con il Patrocinio del Comune, della Provincia di Brescia, e di Brescia Mobilità parteciperanno a titolo gratuito, anche per sostenere le attività umanitarie di alcune associazioni presenti con uno stand, decine di beatles-band ed artisti oltre a collezionisti e fans provenienti da ogni parte d'Italia, ma anche dall'Europa. Al gruppo che avrà ottenuto i maggiori consensi dal pubblico presente BDIA offrirà la possibilità di registrare un provino concordato con gli Abbey Road Studios di Londra dove i Beatles con il mitico George Martin produssero quasi tutti i loro fantastici dischi dal 1962 al 1970.
A tale proposito visto l’interesse che sta già riscuotendo questa nostra bella proposta all’interno di numerosi gruppi che si stanno preparando a partecipare al Beatles Day 2004 a Brescia, stiamo cercando di ottenere una tariffa agevolata per dare a più gruppi la possibilità di registrare un memorabile “Live a Abbey Road” che sarà inserito in un disco collettivo delle beatle-bands italiane che sarà pubblicato e diffuso da B.D.I.A.
Sarà allestita una mostra iconografica e di memorabilia provenienti dal Beatles Museum ed alcune foto di Harry Benson dal suo ulitmo libro Yesterday. Ci sarà anche una celebrazione di Alf Bicknell, il simpatico road manager e chaffeur dei Beatles recentemente scomparso, più volte nostro ospite a incontri “beatlesiani”.
Ma una cosa molto gradita agli appassionati ed esperti in questa 14a edizione del Beatles Day è la partecipazione del mitico Tony Sheridan che registrò My Bonnie con i Beatles per la Polydor e tante belle canzoni. Tony sarà disponibile per un incontro coi fan che potranno portargli anche i loro dischi da autografare.
Ci sarà anche Gordon Millings, il sarto dei Beatles che con il padre Dougie confezionò i loro abiti che li resero unici nel loro modo di vestire rivoluzionando il loro “look” in occasione delle loro prime apparizioni in concerto, ma soprattutto nei film memorabili come A Hard Day’s Night o Help!
Per ricordare l’arte dei Beatles ed interpretare il loro indimenticabile repertorio ci sarà anche una ottima formazione musicale proveniente dalla Svizzera guidata dall’amico Marco Zappa di Bellinzona. Anche Aldo Tagliapietra delle Orme è stato invitato con il suo “sitar” lo strumento indiano di cui è maestro, tanto caro a Harrison, per eseguire alcuni brani a lui dedicati. Tanti altri ospiti a sorpresa potranno intervenire come durante le precedenti memorabili edizioni del Beatles Day. Ne ricordiamo alcuni: I mitici The Quarrymen (quelli veri) l’anno scorso e poi Pete Best il primo batterista dei Beatles, il loro autista Alf Bicknell, Andrea Braido, il compianto Stefano Cerri, Charlie Cinelli, Giorgio Cordini, Alan Farrington, Gary Gibson, Max Gazzè, Ricky Gianco, Ricky Maiocchi, Evy Leali per il fratello Fausto, Giorgio Fazzini dei New Dada, Gordon Millings, Mauro Pagani, Omar Pedrini dei Timoria, Mario Pezzolla, Francesco Renga, Shel Shapiro, Renè Vignocchi dei New Dada, Leo Wachter, e tanti altri.
Sono ancora in corso trattative per portare a Brescia al Beatles Day personaggi importanti legati alla storia fantastica dei Beatles.

I GRUPPI PARTECIPANTI AL BEATLES DAY 2004

ALESSIO COLOMBINI
– 909
- BEAT    LES
- BEAT BROTHERS
4 CON TORTI
ABBEY BAND
ANTONIO D'AGOSTINI (IL PITTORE)
BACK TO THE BEATLES
BARBARA LIO
BEAT SHOP?
BEATOPS
BLUE JAY WAY
BLUEBIRDS?
BORN IN THE SIXTY
BS I LOVE YOU
CARIO E I SUOI TARTARI
COVERS
CRACKERBOXES
LEONARDO DI LORENZO
ENZO MICELI
EGO
FABIO KORYU CALABRO'
FEEDBACK
ADOLFO GALLI
GATHER ROUND BAND
GATTI CON GLI SIVALI
GENTLEMEN
GIORGIO CORDINI
GIOVANNA BALLETTO DI MAROSTICA
IN...CANTO
IRDE?
JOE DAMIANI
LAB.  MUSICA SC. MEDIA SAN POLO
MAGICAL MYSTERY BAND
MAGICAL MYSTERY ORCHESTRA
M'ARTE
MISTER FANTASY
MISTER KITE NATURE SON
NAUGHTY GIRLS
OLDIES
ANTONIO ONGARELLO
ONLY STONES
PAOLA & LINDO
PAPPO PLUS
PARMA CITY BLUES
PEGASO
PETOLS
PINAPPLE HEARTS
PLASTIC MEMORY BAND
PODDIGHE
QUO MODO
RADIO RAPTUS
RANGZEN
REDABOL
REUNION
TONY SHERIDAN
*UMBA RIVAROLA
*ROBERTO BELLAN
* CLAUDIO ROCCHI
SINGER PIE
SOUND BEAT AIR
SPECIAL BLEND
THE QUARRYMEN
THE WALRUS AND THE EGGMEN
TOPLESS
TWO OF US 
VAGHI
WAFFLE

BEATLES DAY 2003

Remenbering “PLEASE PLEASE ME” & “BEATLEMANIA” 40th Anniversary
La 13° edizione del Beatles Day si terrà, come di consueto, a Brescia domenica 8 giugno dalle 11.00 alle 23.30 circa presso l'Auditorium San Barnaba in piazza Arturo Benedetti Michelangeli posta a metà Corso Magenta dove c’è anche il Conservatorio di musica Luca Marenzio.



con
TONY SHERIDAN – Musicista inglese, nato a Cheltenham nel 1940, famosissimo a Liverpool all’epoca degli esordi dei Beatles e soprannominato, “teacher” per l’influenza che ebbe su numerosissimi gruppi. Il primo gruppo di Sheridan fu una Skiffle band, The Saints, che gli valse diverse apparizioni televisive ed una partecipazione al Gene Vincent Show al Liverpool Stadium il 3 maggio 1960. Succesivamente fu scritturato per una stagione ad Amburgo, dove suonò al Top Ten Club e conobbe i Beatles, i quali registrarono con lui una serie di brani: My Bonnie e altri brani con il nome di Beat Brothers. Tony Sheridan continuò a suonare ad Amburgo fino al 1967, quando lasciò la città anseatica per esibirsi per le truppe americane in Vietnam. Tornò in Germania nel 1969 sfatando la voce che lo voleva morto in Indocina. Nel 1995 Sheridan ha ricostruito i Beat Brothers. Klaus Voormann amico dei Beatles fin dai tempi di Amburgo, autore della grafica di numerose loro celebri copertine ed anche bassita nella Plastic Ono Band di John Lennon, gli ha prodotto un album, Word’s End.

Alla manifestazione che, oltre a celebrare l’arte dei Beatles servirà a promuovere le attività umanitarie di alcuni importanti Enti presenti secondo il nostro motto “Beatle People For People”, parteciperanno numerosi gruppi provenienti da molte parti d’Italia e significativi ospiti beatlesiani.

TONY SHERIDAN
Raccontato ufficialmente dai Beatles sulla Beatles Anthology

 

Pag.49) Ad Amburgo Tony Sheridan andava a sentire i Beatles quando finiva di suonare al Top Ten.
Pag.55) I Beatles andavano ad ascoltare Tony Sheridan al Top Ten al termine dei loro concerti (George).
Pag.58) Con Tony sul palco del Top Ten che era equipaggiato con un fantastico generatore di echo (della Binson italiana) con l’occhio magico, all’avanguardia a quell’epoca, accompagnavamo molti artisti che volevano cimentarsi. Fu per noi una grande esperienza. (George).
Pag.59) Tony era un bravo cantante e chitarrista, ma si rovinò il tendine di un dito con una bottiglia rotta. Per fortuna era la mano destra con la quale doveva solo tenere il plettro e non fare gli accordi sulla tastiera della chitarra. (George)
- Una sera andammo al Top Ten e sentimmo nominare Bert Kaempfert. Era un direttore d’orchestra, ma anche un discografico in cerca di talenti. Era un amico di Tony Sheridan. (George)
- Abbiamo fatto il disco My Bonnie con Tony Sheridan e Bert Kaempfert come Beat Brothers perché a Kaempfert non piaceva il nome Beatles. Diceva che gli ascoltatori tedeschi non ne capivano il significato…(Paul)
-Avevamo tanti pezzi in repertorio, ma Kaempfert scelse questi. Era Tony Sheridan a a cantare con noi che suonavamo come gruppo di accompagnamento. (John)
- Abbiamo registrato Ain’t She Sweet ed anche Cry For A Shadow strumentale senza Tony e i produttori non avevano nemmeno messo il nostro nome, ma quando siamo diventati famosi hanno fatto i dischi con scritto: The Beatles with Tony Sheridan. (George) 
- Colin Milander era il bassita del trio di Tony ed aveva un basso Hofner (violino). Paul quando stava per diventare il bassita del gruppo, ne comprò uno uguale a quello di Colin…(George)
- Brian Epstein aveva un negozio di elettrodomestici e dischi chiamato NEMS. Un Giorno un ragazzo entrò e chiese My Bonnie dei Beatles. Brian rispose: “…è di Tony Sheridan” e lo ordinò. Poi Brian seppe che i Beatles suonavano al Cavern a pochi passi da lui e venne a sentirci. Si propose come manager e promoter.“It was us and grown ups then”.(Paul)
- Nel 1962 siamo tornati ad Amburgo con i Beatles. Io avevo già suonato con Rory Storm e anche con Tony Sheridan. Era come tornare a casa. (Ringo)
- Tony Sheridan era un bravo chitarrista ed aveva una bella voce. Io ero il batterista dei Beatles quando con lui registrammo il nostro primo disco, ma con il nome di Beat Brothers (Pete Best)
 

Contattateci!!!

 

IL BEATLES' DAY 2002

Musicisti - Collezionisti - Fans - Ospiti
e…i mitici
THE QUARRYMEN
(debutto italiano per il gruppo originale di Liverpool nel quale suonarono:
John Lennon - Paul McCartney e George Harrison)


A BRESCIA - SABATO 8 GIUGNO - AUDITORIUM SAN BARNABA
(C.so Magenta / Piazza Arturo Benedetti Michelangeli - conservatorio)