GRANDE SUCCESSO  PER IL BEATLES DAY 2007 A BRESCIA!

Domenica scorsa per tutto il giorno, fino tarda sera al Parco Ducos Due si è tenuta, con grande affluenza di pubblico e meritato successo, la 18a edizione del Beatles Day organizzata dai Beatlesiani con il patrocinio di Comune e Provincia di Brescia, miracolosamente risparmiata dal maltempo.
La kermesse ha visto sfilare sui tre palchi allestiti alla Nave Di Harlock,  ovvero la Cascina Bredina ristrutturata dall’Associazione Palco Giovani, più di cinquanta bands provenienti da tutta Italia per rendere omaggio ai Fab Four in occasione del 40° anniversario di SGT Pepper’s considerato il miglior concept album discografico di tutti i tempi.

Puntualissima, si è presentata alle 10.30 del mattino la prima formazione "Carducci... BS I Love You", composta dagli allievi della Scuola Media Carducci diretta dal loro prof. Luigi Fertonani; e i 13 Notes del Liceo Marzoli di Palazzolo. A quei ragazzi è toccato di esibirsi per primi sotto gli occhi dei loro entusiasti genitori.

Si sono poi avvicendati incessantemente fino alla mezzanotte tutti i gruppi in programma. Molto applauiditi i V.A.G.H.I. provenienti da Cagliari, I Quarry Men da Bari,  TAO da Milano, The Walrus and the Eggmen da Roma, I Beatles Juice da Napoli, Blue vanilla da Milano, ma anche Giorgio Cordini e Joe Damiani, Cordini fra l’altro reduce dalla festa di Roma con Mauro Pagani. Fabio Koryu Calabrò ha presentato il suo Sergente Pepe e l’Orchestrina dei Cuori Solitari ovvero la sua interpretazione in italiano di Sgt Pepper’s con il logo Beatles trasformato in “Bestiale” che ne è l’anagramma. Fra i bresciani “Cario e i sui Tartari”, i 3Kwaku, BeatOne con Tristano Giambelli (fratello di Rolando) in quartetto, brava anche Beatlesianna, quattordicenne. Apprezzatissimi anche Marco Zappa dalla Svizzera in duo chitarristico con un eccezionale Marco Marchi. e tanto ancora. Una bella sorpresa è stata la presenza dei Beat Barons, una formazione metà italiana e metà inglese che ha affascinato il pubblico già caldo che è diventato incontenibile quando The Shakers, una fantastica band proveniente da Liverpool che Giambelli aveva sentito proprio al Cavern, ha fatto impazzire gli appassionati interpretando oltre a qualche brano dei Beatles, i pezzi migliori del Mersey Beat, ovvero i classici dei Searchers, di Gerry & The Pacemaker, dei Bad Fingers ma anche di Chuck Berry, ecc. Ma mentre a bordo della Nave di Harlock si svolgeva la kermesse delle beatle bands nel parco Ducos un’altra grandiosa sopresa si preparava: La Banda di Castel San Pietro Terme diretta dal Maestro Lentini con 60 elementi, oltre  a tre coriste ed il gruppo dei Fuori di Testa, presente anche il Sindaco, eseguiva tutto l’album Sgt Pepper’s in modo impeccabile ed emozionante per un pubblico in delirio che li circondava e che alla fine ha lungamente applaudito il concerto. Erano presenti come spettatori anche la giovane e brava cantante Federica Inselvini ed anche Siria e Francesco. C’era anche il nostro concittadino Adolfo Galli, che si è complimentato per il concerto conclusosi con una Hey Jude corale.

Molto visitata la mostra di strumenti musicali portata da Alberto Venturini che, oltre a possedere fantastiche chitarre “vintage” Rickenbacker, Gretsh, Gibson, Fender, ecc. Batterie Ludwig, ecc. ha più di 60 bassi Hofner “Violin”. E poi ancora da parte dei Beatlesiani e da Massimo Masini….foto, libri e dischi e tante memorabilia
Tutti gli artisti e le bands hanno suonato gratuitamente la musica dei Beatles anche per sostenere le cause umanitarie di numerose associazioni presenti. In modo particolare ricordiamo la Croce Rossa Italiana, ma anche l’UNICEF, Essere Bambino, e Apachi rappresentata dal Dott. Chicco Morari.

 

Instacabile Giancarla Paladini sul palco a presentare gli artisti per 12 ore filate con i fedelissimi direttori di palco Furio Sollazzi e Franco Sandri.

Nel corso dell’evento è stato ricordato Mario Vigasio il mecenate dei musicisti bresciani con il suo premio VI d'Oro offerto ora dal figlio Michele.

 

 

A MILANO

DOMENICA 24 GIUGNO DALLE ORE 15.30 IN POI

PRESSO LA LIBRERIA “WHITE STAR ADVENTURE”

Via Catena 22 (angolo) Piazza Belgioioso – Dentro la libreria e fuori… sotto i portici!!!

BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI e WHITE STAR

Presentano

THE BEATLES‘ DAY 2007 A MILANO

Mostre fotografiche, proiezioni, presentazioni di nuovi libri e dischi, incontri e concerti con le migliori Beatle bands italiane e tanti ospiti a sorpresa coinvolti nella magica storia dei Fab Four.

Oltre a celebrare i 40 anni di “Sgt Pepper’s” saranno ricordati i concerti dei Beatles al Vigorelli tenuti a Milano proprio il 24 giugno del 1965.

e…I RANGZEN eseguiranno “live!” tutto l’album “Sgt Pepper’s…”

(dopo la memorabile serata di presentazione al Naima di Forlì ripresa dalla troupe di Michele Bovi per RAIDUE)

L’evento sarà patrocinato dal Comune di Milano

SEGUIRA’ PRESTO UN COMUNICATO STAMPA

A ROMA

GIOVEDI’ 28 GIUGNO - dalle 18.30 alle 24.00

PRESSO IL TEATRO ADRIANO IN PIAZZA CAVOUR

“THE BEATLES’ SUMMER OF LOVE 2007”

“THE BEATLES’ SUMMER OF LOVE 2007” Spettacolo in occasione del 40° anniversario di “SGT. PEPPER’S LONELY HEARTS CLUB BAND” il mitico album dei Beatles considerato il migliore di tutti i tempi, uscito nel giugno 1967, all’inizio di quella memorabile “Estate d’Amore”.

Con il Patrocinio del Comune di Roma e l’inserimento dell’evento nell’ESTATE ROMANA 2007.

Dopo il successo delle cinque passate edizioni, stiamo preparando a Roma un importante tributo, nel 40° anniversario della sua realizzazione, a SGT. PEPPER’S LONELY HEARTS CLUB BAND” il mitico album dei Beatles considerato il migliore di tutti i tempi; uscito nel giugno 1967, all’inizio di quella memorabile “Estate d’Amore”.

Lo spettacolo prevede la partecipazione di numerosi ospiti stranieri, nostri cari amici, coinvolti molto da vicino nella fantastica storia dei Beatles che stiamo già contattando. Potrebbero partecipare: Tony Sheridan (musicista inglese che suonò con i Beatles ad Amburgo e registrò con loro My Bonnie), The Quarry Men (il gruppo originale fondato da John Lennon con Colin Hanton, Len Garry, Rod Davis, John Lowe), Pete Best il primo storico batterista dei Beatles che suonò con loro per due anni prima di essere sostitutivo da Ringo Starr. Potrebbe esserci anche Lawrence "Macca" Gilmore & Band dalla Scozia - band ufficiale tributo a Paul McCartney. Abbiamo anche sentito Gordon Millings il sarto dei Beatles per un’eventuale mostra di oggetti di collezionismo. Stiamo inoltre coinvolgendo come ogni anno le migliori Beatles’ Cover Bands e numerosi artisti italiani appassionati dei Fab Four che potrebbero dare il loro contributo musicale all’evento. Non appena avremo le conferme dei partecipanti, ne daremo immediatamente notizia.

Avremo poi il supporto degli associati della Capitale (musicisti, collezionisti, ecc.). Alcuni di essi sono già stati coinvolti nel progetto discografico “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Cover Band” per ricordare l’album dei Beatles ma anche per celebrare il 42° anniversario del loro memorabile concerto tenuto il 27 giugno 1965 a Roma presso il Teatro Adriano.

E’ prevista anche una mostra fotografica che sarà allestita nel foyer dell’Adriano.Finalita: La manifestazione, totalmente gratuita per il pubblico, promossa dal nostro sodalizio, si terrà il giorno di mercoledì 27 giugno (proprio lo stesso del primo concerto dei Beatles a Roma) presso il Teatro Adriano in Piazza Cavour 22 dalle 18.30 alle 24.00.

Secondo il nostro Statuto ed il motto “Beatle People for People” l’evento “beatlesiano” servirà, come avvenne anche lo scorso anno, oltre che per celebrare i Beatles, anche per sostenere le attività umanitarie e scientifiche del Dipartimento di Pediatria diretta dal Professor Alberto G. Ugazio presso l’Ospedale Bambino Gesù, e dell’Associazione A.M.R.E.I. (Associazione Malattie Reumatiche Infantili) di Roma collegata con il reparto stesso. All’evento musicale parteciperanno a titolo gratuito numerose Beatle Bands e collezionisti, fans e personaggi coinvolti nella favolosa storia dei Beatles provenienti da Roma e da altre parti d’Italia.

The Liverpool Beatle Week 2007

ECCO 4 BUONE RAGIONI PER ANDARE

TUTTI INSIEME A LIVERPOOL NEL 2007 !!!

- 800° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA CITTA’ DEI BEATLES!

- 50° ANNIVERSARIO DEL MITICO “CAVERN” DOVE TUTTO EBBE INIZIO… (Vip Party il 16 gennaio 2007)

- APERTURA IN OTTOBRE DEL “HARD DAY’S NIGHT HOTEL”

- INTERNATIONAL BEATLE WEEK 2007 DAL 22 AL 28 AGOSTO!!!

I BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI dopo aver partecipato al Party che si è tenuto il 16 gennaio scorsoo al mitico Cavern di Liverpool per festeggiare i suoi primi 50 anni di attività artistica, sono già stati invitati ufficialmente anche alla 24a edizione della INTERNATIONAL BEATLE WEEK 2007: la grande kermesse musicale organizzata dalla Cavern City Tours diretta da Bill Heckle. Essa prevede la partecipazione di artisti, gruppi, collezionisti e di decine di migliaia di appassionati provenienti da tutto il mondo che, nel nome dell’amore per i Beatles e per la loro arte intramontabile si riuniranno a LIVERPOOL dal 22 al 28 AGOSTO prossimo. Gli ospiti anche quest'anno sono fantastici!!! Eccone alcuni: Gerry and the Pacemakers, Billy J. Kramer, Mike Pender’s Searchers, Danny Laine (ex Wings) e tanti ancora.

In quei giorni sono previsti anche numerosi eventi per celebrare gli “800 anni” della città dei Beatles!

Liverpool, oltre ad essere la città dei Fab Four, ha tantissime splendide attrattive (musei, gallerie, monumenti e edifici storici, il Porto, la Beatles Story all'Albert Dock (il vecchio porto di Liverpool), il mitico Cavern, L’Università, il LIPA (The Liverpool Institute of Performing Arts), ChinaTown, ecc. Tutto ciò ha contribuito a far eleggere Liverpool: Capitale Europea della Cultura per il prossimo 2008.

Ci sono vari modi per raggiungere Liverpool: in aereo, direttamente dall’Italia, oppure volando a Londra e poi dalla stazione londinese di Euston via in treno fino a quella di Lime Street pronti per una full immersion nella città natale dei Fab Four. Da un paio d'anni sono stati istituiti dalla compagnia aerea irlandese Ryan Air voli diretti a Liverpool da Milano/Bergamo, da Pisa, da Roma e da Treviso/Venezia. Dato il basso costo ancora disponibile consigliamo vivamente gli appassionati di prenotare al più presto. E' anche molto importante prenotare un albergo e un "package" del Cavern City Tours, ovvero un carnet di biglietti per poter assistere a tutti gli eventi che un appassionato dei Beatles non può perdere (lo si può fare presso la reception dell’Hotel Adelphi, vicino alla stazione dove gli amici del Cavern City Tours, l’associazione che organizza la convention beatlesiana sono pronti a dare tutte le informazioni su: i concerti dislocati per tutta la città, la Convention della domenica all’Adelphi, l’asta di memorabilia al LIPA, l’ex scuola di George Harrison e di Paul McCartney che quest’ultimo ha voluto trasformare nel prestigioso Liverpool Institute of Performing Arts, le conferenze con i personaggi coinvolti nella storia dei Beatles. Il magico Beatle-Festival con le band per tutta la città e tanto ancora: Anche per il 2007 è infatti prevista un’invasione di artisti da tutto il mondo. Ci saranno anche tanti beatlesiani italiani guidati da Rolando Giambelli. Al Festival delle Beatle Bands Rolando Giambelli proporrà la celebrazione dei 40 anni di Sgt Pepper’s e la presentazione di realizzazioni editoriali italiane all'Hotel Adelphi, quartier generale della Liverpool Beatle Week.
Giambelli incontrerà anche Sir Edwin Clein ex Sindaco di Liverpool e suo grande amico, anche per aver cantato insieme le canzoni dei Beatles sulle rive del Mersey e fin dall'incontro a Palermo, quando venne ad inaugurare Piazza John Lennon con l'allora sindaco Leoluca Orlando.
Tutto ciò avverrà a Liverpool, grazie soprattutto a Bill Heckle e Dave Jones che non hanno mai mollato le redini del Cavern City Tours. Chi fosse interessato all'evento di Liverpool 2007 può rivolgersi a: BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI che dal 1993 ininterrottamente partecipano al fantastico raduno di Livepoool. Tel 030 303092 oppure e-mail: beatlesiani@numerica.it