"SHOUT! In concert"
Il 17 Febbraio 2006 nella splendida cornice del Teatro Asioli di Correggio (RE): Grande rientro degli SHOUT! La fantastica Beatle Band fondata da Roby Facini, nella prima parte di una serata che ha visto anche un concerto acustico in trio di Riccardo Fogli.


Dopo dieci anni di pausa è con immenso piacere che annunciamo la ricostituzione del gruppo SHOUT! Della vecchia formazione sono rimasti Roby Facini, fondatore della Band, e Giampaolo Bertuzzi, cantante. I nuovi entrati sono Ugo Maria Manfredi (basso e voce), Andrea Quinzi (chitarra tastiera e voce), Luca Savazzi (pianoforte) e Matteo Cecchi (batteria e voce). Roby, Ugo, Luca e Andrea sono la Band al completo di Riccardo Fogli, dove però Andrea suona la batteria. Il debutto ufficiale è stato il giorno 17 Febbraio 2006 nella splendida cornice del teatro Asioli di Correggio (RE), nella prima parte di una serata che ha visto anche un concerto acustico in trio di Riccardo Fogli. La passione per i Beatles è stata più forte degli screzi fra Roby e Giampaolo che erano stati all'origine dello scioglimento della Band, unitamente ad altre cause. Un video di presentazione è gia stato fatto ed è ora in fase di montaggio mentre un CD vedrà la luce nelle prossime settimane.Il progetto, pensato ai primi di Dicembre 2005 dopo un giorno meraviglioso passato a Brescia alla commemorazione di John Lennon, patrocinata da quella mente beatlesiana suprema di Rolando Giambelli, ha bruciato le tappe e dall'idea iniziale di un trio acustico si è giunti alla formazione di un sestetto che permetta l'esecuzione anche di quei brani da studio con archi e fiati che hanno caratterizzato la seconda parte del decennio (quasi) della discografia dei Beatles. Rimettere le mani su queste canzoni immortali è un'esperienza unica: è sorprendente scoprire quanto siano attuali, addirittura senza tempo, e quanta ispirazione e carburante musicale continuino a offrire agli autori di oggi.Gli SHOUT! dal 1985 al 1996 hanno suonato principalmente i pezzi del primo periodo cioè fino a quando i Beatles hanno fatto concerti dal vivo (1966). Ora, senza trascurare quste canzoni, si apprestano ad affrontare quei pezzi magici che sono contenuti in Magical Mistery Tour, Seargent Pepper, The Beatles e Abbey Road, cioè pura ricerca musicale, sensazioni, atmosfere, concept e tutte quelle cose che i Fab hanno creato passando praticamente la vita in studio, inventando, e allargando a dismisura i confini della musica pop. Ricreare quelle sonorita e quel mondo in generale è un progetto ambizioso ma la preparazione e l'esperienza dei musicisti ne giustifica ampiamente la nascita.