INCONTRIAMO THE BEATLES

L'Individuo fin dalla nascita è inserito suo malgrado in un contratto implicito con le generazioni passate essendo investito dei loro valori, degli ideali, della realtà, in conformità al mito familiare e alla generazione precedente, è necessario quindi infondere l'importanza della trasmissione fra le generazioni affinchè non venga perso da parte dei giovani il senso di appartenenza e di inclusione nella catena transgenerazionale, infatti al di fuori di questa trasmissione prevale la cultura dell'immediato, dell'immagine delle forme di imitazione stereotipate.
Negli ultimi decenni spesso è stato posto l'accento sulla violenza contestatrice dei giovani, sulla loro natura trasgressiva e talvolta deviante e non sulla loro capacità di aprire “nuove frontiere” attraverso stili di vita innovativi e nuovi orientamenti al lavoro.
E' necessario qui puntare sulla loro creatività nella ricerca di strade alternative da percorrere.
La musica può avere un ruolo importante in tutto questo, in quanto li può aiutare a capire meglio gli altri ed ad inserirsi nella società.
Le istituzioni devono saper cogliere anche in questo ambito l'opportunità di incentivazione di strade alternative ma di sicuro più immediate nell'immaginario giovanile.
Lo spazio musicale infatti rende il giovane libero di esprimersi e capace di trasmettere le sue sensazioni ed a volte le sue indirette richieste di aiuto.
La musica deve rappresentare per il giovane uno spazio ideale dove poter viaggiare nel tempo sperimentandosi in prima persona in un ambito privilegiato in cui sviluppare le sue capacità inespresse.
In una tale rappresentazione il giovane deve riservare spazi ad altri giovani meno fortunati (portatori di handicap visivo) perchè possano sperimentare insieme in una visione dell'anima e della mente le strade della solidarietà e della pace.
OBIETTIVI
- Diffondere fra i giovani la cultura musicale quale veicolo di crescita personale;
- Favorire attraverso la musica il dialogo intergenerazionale;
- Diffondere messaggio di orientamento alla legalità non violenza rispetto alla vita, solidarietà con i più deboli;
AZIONI
Il progetto vuole rivisitare la musica dei Beatles nell'anno loro dedicato come pietra miliare della musica moderna, la manifestazione si svolgerà presso il teatro Politeama di Palermo con la partecipazione di gruppi musicali nazionali e locali e la partecipazione dei Saflò, un gruppo di giovani non vedenti.
Interverranno anche cantanti e musicisti di provata esperienza. Si farà un gemellaggio canoro con la città di Liverpool. Dal palcoscenico verranno lanciati messaggi a favore della legalità e non violenza rispetto alla vita.
RISULTATI ATTESI
- Costruire attraverso la manifestazione un rapporto “fiduciario” fra i giovani e le istituzioni;
- Favorire la loro espressione personale attraverso la musica;
- Inserire i giovani attraverso la musica in un contesto capace di indirizzarli ai valori del rispetto dell'altro nella vita, della legalità e ad eventuali sbocchi lavorativi.