facebook bdia  youtube bdia

Beatlesmuseum

The Beatles Museum dedicato a George Harrison, il grande musicista dei Beatles appassionato di corse e di automobili, ha trovato la sua nuova collocazione presso il Museo della Mille Miglia www.museomillemiglia.it grazie alla Direzione guidata dal Cav. Attilio Camozzi che ha accettato la richiesta dei Beatlesiani di ospitare una mostra permanente sul più grande fenomeno pop-musicale, culturale e di costume di tutti i tempi. 

Nel complesso monastico di Sant’Eufemia della Fonte fondato nel 1.008 ha sede il Museo della corsa più bella del Mondo: la Mille Miglia. Nella sala Aymo Maggi è allestito il Beatles Museum: il tempio ideale per conservare e ripercorrere la storia di un mito e rivivere emozioni che oggi sono leggenda.

L’idea di un’esposizione sull’arte dei Beatles è di Rolando Giambelli fondatore e presidente di “Beatlesiani d’Italia Associati” per far rivivere e ripercorrere, anno per anno, la favolosa storia dei Fab Four attraverso le “memorabilia” ovvero le pregiate rarità: dischi, foto, libri, posters, autografi, indumenti, targhe, e quant’altro abbia fatto riesplodere la “beatlemania”, a quasi quarant’anni dallo scioglimento dei Fab Four!

Il Beatles Museum di Brescia, aperto il 7 giugno 2009, giorno in cui si è svolta la 20a edizione del Beatles Day, è stato inaugurato ufficialmente il 9 ottobre, anniversario della nascita di John Lennon.
il Beatles Museum, ovvero la prima mostra “stabile” di collezionismo “beatlesiano” in Italia, era già stato aperto a Brescia il 14 febbraio 2001 sulle note di “All You Need is
Love” la celebre canzone di Beatles, nei locali gentilmente offerti ai Beatlesiani da www.casavigasio.it, fondata dall’indimenticabile Mario Vigasio.

Il Beatles Museum di Brescia, conosciuto dagli appassionati di tutto il mondo, era stato presentato a Sir Paul McCartney a Milano nel 2001 ed è anche citato da Hunter Davies nella terza edizione della sua Biografia ufficiale di Beatles. Il Beatles Museum si avvale anche della collaborazione e della sensibilità dei “beatlesiani” a cui va l’appello del Museo affinchè mettano a disposizione, sempre di più, i loro reperti da esporre nel Museo. George Harrison era un fan della Ferrari ed alcune sue foto, mai viste prima d’ora, scattate da Walter Iscra mentre visita la Casa di Maranello, sono esposte in esclusiva al Beatles Museum.

The Paul MCCARTNEY  Aston Martin DB6 at Beatles Museum c/o Museo Mille Miglia - Brescia Italy on 9th May 2011

GIRATO A BRESCIA IL VIDEOCLIP PER “LET IT SWING”
IL NUOVO ALBUM DEI SUGARPIE AND THE CANDYMEN
CHE INTERPRETANO I BEATLES
AL BEATLES MUSEUM PRESSO IL MUSEO MILLE MIGLIA

Al Beatles Museum presso il Museo della Mille Miglia a Brescia, sono state realizzate le riprese del videoclip promozionale per “Let It Swing” il nuovo album di Sugarpie and the Candymen.

Il gruppo, reduce dai recenti successi ad Umbria Jazz, Ascona Jazz festival, Ischia Jazz, e dalle numerose collaborazioni con Renzo Arbore (fra cui il Festival Jazz di Cremona e il concerto di Natale su Rai 2), ha dedicato il loro quarto album interamente alla musica dei Beatles.

Si tratta di una rivisitazione in chiave jazz-swing-blues di alcune celebri canzoni Beatlesiane, ricreate con un sound che amalgama armonie vocali, chitarre manouche, trombe, contrabbasso e batteria. L'album è intitolato "Let it Swing", e uscirà in Italia il prossimo 6 novembre per la Irma records, promosso dall'agenzia "Gazebo giallo" di Adriano Fabi, e sarà disponibile presso tutti i maggiori distributori digitali, o contattando direttamente il sito della Irma records.

I Beatlesiani, per voce del loro fondatore Rolando Giambelli, sono particolarmente soddisfatti per aver proposto il Beatles Museum, inaugurato nel 2001 a Brescia ed ospitato presso il Museo della Mille Miglia,  come location per realizzare il videoclip dedicato all’album degli Sugarpie and the Candymen (sul brano Come Together dei Beatles).

Tutte le riprese TV all’ottima band, composta da Georgia Ciavatta alla voce, Jacopo Delfini alla chitarra e alle armonie vocali, Renato Podestà alla chitarra e alle armonie vocali, Roberto Lupo alla batteria e Alex Carreri al contrabbasso, sono state realizzate da Alessandro Giambelli, mentre i musicisti si aggiravano per il museo, suonando e cantando fra le vetrine piene di “memorabilia” dei Beatles e due fantastici ballerini, Annalena Berton e Lorenzo Daccò del gruppo sperimentale “Quelli di Via Oldrado” hanno danzato sulle note di Come Together fondendo la danza urbana con il lindy hop, sotto l’attenta regia di Adriano Fabi, il massimo collaboratore di Renzo Arbore  eproduttore dei suoi spettacoli musicali. Adriano Fabi è anche il papà del cantautore Marco e zio di Nicolò, ed ha scritto il copione per l’esilarante video clip dei Sugarpie and the Candymen girato a Brescia!

Il Museo è aperto da martedì a domenica
dalle 10.00 alle 18.00
Il prezzo del biglietto d’ingresso è variabile per età,
comitive o convenzioni.

Beatles Museum
Beatlesiani d’Italia Associati
The Beatle People Association of Italy
Via Biseo 18, 25124 Brescia - Italy
Tel.: +39.030303092 - Fax: +39.030306919
www.beatlesiani.com - www.thebeatles.it
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Museo Mille Miglia Città di Brescia
Viale della Rimembranza 3, S. Eufemia (Brescia) - Italy
Tel.: +39.0303365631
www.museomillemiglia.it
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Beatles day

A breve troverete in questa sezione tutto lo storico dei Beatles Days passati con contributi Audio/video, recensioni ed immagini

A DAY IN THE LIFE...AT ABBEY ROAD

abbey copA DAY IN THE LIFE...AT ABBEY ROAD
per avere il doppio CD al prezzo di Euro 18 tel. a B.D.I.A. allo 030 303092 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'ALBUM

Questo doppio CD che ripercorre attraverso alcune delle loro canzoni più belle l’evoluzione artistica musicale dei Beatles, è stato realizzato da Beatlesiani d’Italia Associati nello Studio Due presso gli Abbey Road Studios di Londra. All'entusiasmante progetto hanno partecipato ben 25 formazioni musicali provenienti da tutta Italia. Con il cd si intende celebrare il 40° anniversario dei memorabili concerti che i Beatles tennero a Milano, Genova e Roma nel giugno1965 organizzati dall’indimenticabile promoter Leo Wachter. I nostri Beatles Days in quelle stesse città rievocheranno la storica tournèe.
Pur nel breve tempo di un’ora che ciascun gruppo ha avuto a disposizione per registrare la canzone scelta, ogni musicista ha potuto provare la grande emozione di trovarsi in quel mitico studio 2 dove per oltre otto anni i Beatles hanno sperimentato, provato per ore ed ore e registrato quasi tutti i loro grandi successi, tutti noi siamo stati ammaliati da quel luogo magico! Anche i musicisti più esperti e abituati alle emozioni che si provano su un palcoscenico o in un posto particolare, hanno avuto qualche attimo di incredulità e di batticuore a trovarsi li dentro dove tutto, compresi i pannelli fonoassorbenti appesi alle pareti, sono ancora quelli, dal tempo dei Beatles.
Questo disco registrato in studio in “presa diretta”, come in un concerto dal vivo, dove tutti hanno potuto portarvi anche un pubblico di amici e…colleghi, vuole esprimere tutto l’amore che proviamo per la musica dei Beatles. Ogni nota di chitarra e di basso o del piano a coda Steinway (mrs Mills) o dell’organo Hammond, strumenti usati dagli stessi Fab Four; ogni colpo di batteria, ogni voce solista o coro registrato dai nostri amici “beatlesiani” è stato “mixato” senza aggiungere o togliere alcunché di ciò che il magico Alex Scannell, in oltre 24 ore ininterrotte di sessions, ha registrato in quei due indimenticabili giorni di gennaio nello Studio Due di Abbey Road a Londra.
Tutti noi lo ringraziamo per la sua grande professionalità e pazienza e per il lusinghiero risultato comunque ottenuto in così poco tempo.

Infine, come da antica tradizione dei Beatlesiani d'Italia Associati secondo il nostro motto "Beatle People for People" gli eventi celebrativi di quest'anno avranno anche lo scopo di aiutare i progetti dell'UNICEF a cui devolveremo gli utili di questo nostro cd co-prodotto con A.C. Montichiari SpA. Ringraziamo la Società ed il Presidente Maurizio Soloni per il sostegno al nostro progetto. Un sentito grazie va ancora alle Beatle Bands italiane che hanno aderito alla nostra iniziativa.


IL MONTICHIARI E ROLANDO GIAMBELLI INSIEME PER AIUTARE L’UNICEF
Una riuscita presentazione nella Sala Consigliare del Comune di Montichiari è stata l’anteprima ufficiale di un’iniziativa che merita davvero di essere sottolineata. Il mondo della musica e quello dello sport hanno infatti deciso di collaborare per aiutare le persone meno fortunate. Dalla conoscenza personale e dalla reciproca stima tra il presidente dell’A.C. Montichiari, Maurizio Soloni, e Rolando Giambelli, personaggio che certo non ha bisogno di presentazioni non solo per gli appassionati di musica e grande cultore dei Beatles, è nata così l’idea di creare un cd, espressamente dedicato al celeberrimo gruppo inglese, e riservarne interamente il ricavato all’Unicef ed alle sue più che meritevole cause. Così facendo, la produzione della società rossoblu da una parte e l’opera dell’ingegno di Giambelli dall’altra si sono messe al servizio dei benefici programmi dell’Unicef, in una iniziativa che avrà risonanza nazionale (e che quindi si spera possa offrire un contributo più che valido). Questi obiettivi sono stati sottolineati nell’illustre cornice della Sala Consigliare monteclarense dallo stesso Giambelli e dal massimo dirigente rossoblu, che ha ribadito la chiara filosofia sposata con decisione dal suo sodalizio: “Il nostro intento – è stato il commento di Soloni – non è solo quello di fare attività sportiva fine a se stessa. Siamo intenzionati a fare qualcosa di positivo per la comunità che rappresentiamo e per tutte le persone che possono avere bisogno di aiuto. In questa direzione questo interessante progetto per l’Unicef acquista per noi un significato ben preciso ed è per questo che tutti noi cercheremo di dare il massimo in questa operazione”. Una considerazione che, oltre al plauso delle autorità presenti (a cominciare naturalmente da quelle dell’Amministrazione comunale monteclarense che ha svolto nel migliore dei modi il ruolo del padrone di casa), ha ricevuto una eloquente conferma dallo stesso Rolando Giambelli: “E’ bello vedere che una grande passione come quella per i Beatles può diventare anche un valido strumento per fare qualcosa di buono per gli altri. Per questo intendo pubblicamente ringraziare la sensibilità del Montichiari e del presidente Soloni ed invito fin d’ora gli amanti della musica a scoprire questo nostro cd, nella certezza che non rimarranno affatto delusi”. L’ultimo intervento di questa significativa presentazione è stato così affidato all’Unicef , che, attraverso il suo rappresentante, ha ringraziato per questa iniziativa: “L’Unicef ringrazia la disponibilità e la collaborazione di chi ha voluto realizzare questa ulteriore occasione non solo per fare del bene, ma anche e soprattutto per porre al centro dell’attenzione gli scopi che il nostro organismo si propone. Il nostro impegno per aiutare chi soffre ed in particolar modo i più piccolo non è mai abbastanza e quindi anche il supporto apparentemente più semplice diventa prezioso, una strada di grande valore che invitiamo fin d’ora più persone possibili a percorrere”. Ai punti di vendita di questo pregevole cd il compito di confermare queste aspettative e di trasformare quest’opera a metà tra sport e musica in un prezioso supporto per aiutare la splendida “battaglia” dell’Unicef.
Ufficio Stampa A.C. Montichiari spa
Luca Marinon

per avere il doppio CD al prezzo di Euro 18 tel. a B.D.I.A. allo 030 303092 o scrivere a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

The Beatops

(Electroacoustic Beatle-band)

beatops1ALESSANDRO GIAMBELLI: BATTERIA, PERCUSSIONI E VOCE
A sette anni comincia a suonare la batteria e molto presto sente il bisogno di perfezionare la propria tecnica musicale. Segue un importante corso do teoria e solfeggio ritmico tenuto dal grande Billy Cobham, prosegue poi gli studi con Giovanni Damiani, un grande maestro della scuola di Tullio De Piscopo e successivamente con Alfredo Golino. Acquisisce anche esperienza di sala di registrazione affiancandosi a Dario Caglioni che ha collaborato in quel periodo con Allan Goldberg, sound engineer di Yes e Paul Joung. Alessandro collabora con diversi guppi e realizza con gli “0337” il disco “Soliti Guai” distribuito dalla DIGIT. Successivamente costituisce gli IMPATTO, un gruppo che si scrive le proprie canzoni e partecipa anche a numerose trasmissioni televisive. Citiamo Help e Roxy Bar condotte da Red Ronnie. Nel contempo Alessandro è coinvolto nella passione per la musica dei Beatles dal padre Rolando. Nasce così il “duo acustico” Two Of Us nel quale Alessandro non è soltanto percussionista, ma anche “vocalist”. Nel gruppo essenzialmente “beatlesiano” dei BeaTops, canta e suona la batteria.

beatops2GIANCARLO PEDRAZZI: CHITARRA SOLISTA e VOCE
Oltre ad insegnare teoria e pratica della chitarra, Giancarlo ha collaborato con artisti di livello mondiale come Al Di Meola, Paco De Lucia, Stephen Grossman e John Reinbourne. Elencare tutti gli altri musicisti con cui ha collaborato potrebbe essere un’impresa veramente ardua. Ricordiamo però i JB CLUB, antico vivaio della P.F.M., i BABY LONIA, I BEATLE SMANIA, ecc. ecc.

ROLANDO GIAMBELLI: CHITARRA RITMICA, ARMONICA e VOCE.
Oltre ad essere un fedele cultore dell’arte dei Beatles, Rolando ha realizzato in passato composizioni originali e nel 1968 anche una cover del brano “I’ll Be Back” dei Beatles ribattezzata “Cos’Hai” che è stata inserita in numerose compilation. Ne ricordiamo alcune: I Favolosi Anni ’60, curata da Red Ronnie, il CD “Gli Italiani Cantano i Beatles” curato da Vincenzo Mollica, distribuito dalla Polygram, una compilation curata da Italo Gnocchi, ecc. Rolando ha suonato in numerose band fin dal 1965: Some Souls, Club 76 (da cui sono derivati i JB CLUB con Mauro Pagani…), Pipers, Cantharellus, Baby Lonia, Beatle Smania, Two Of Us, ed ora con i BeaTops, ecc.

Rolando ha inoltre fondato nel 1992 il Beatles Fan Club Italiano che ha denominato BEATLESIANI D’ITALIA ASSOCIATI, con il quale ogni anno organizza e promuove il Beatles Day ed altre interessanti iniziative “beatlesiane”.

MIMMO SAPONARO BASSO e VOCE.
Bassista storico bresciano. enumerare tutte le sue partecipazioni con gruppi musicali è quasi impossibile. Ha suonato negli Apostoli, nei Dalton che tanto successo ebbero negli anni ’60 con Monia, sempre con i Dalton partecipò al Cantagiro, la memorabile manifestazione organizzata in quello storico e bel periodo. In duo acustico “Giorgio e Mimmo” con Giorgio Cordini ha registrato un disco molto “gustoso” e…tanto ancora.

CONTATTO: ROLANDO GIAMBELLI Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 336.411914

 

THE BEatops - beatle band

Italian
Beatles
Tribute

BEATLESMUSEUM

A Brescia,
presso
il Museo 1000MIGLIA

A DAY IN THE LIFE AT ABBEY ROAD

Doppio CD Prodotto da BEATLESIANI D'ITALIA ASSOCIATI